Quale futuro per le infrastrutture sportive a San Felice?

Lo scorso 15 ottobre 2014 i nostri consiglieri hanno inviato una lettera al Sindaco segnalando la possibilità di contributi a fondo perduto della Regione Lombardia per la riqualificazione degli spogliatoi e delle tribune del campo di Portese, che necessita di evidente manutenzione.

A dicembre abbiamo ricevuto dall’Amministrazione l’ennesima non risposta (che potete trovare sotto) che dimostra inequivocabilmente che i termini del bando non sono neppure stati letti, e quindi non solo si è persa una importante occasione, ma anche che i lavori alla palestra potevano ad esempio usufruire di contributi regionali, producendo così un inutile e sconveniente spreco di denaro pubblico.

Ma l’Amministrazione Comunale dice anche che sul campo di Portese “non ritiene opportuno, in questo momento, investire risorse pubbliche“.

Per quanto concerne questa affermazione, secondo la quale l’Amministrazione capeggiata dal Sindaco Paolo Rosa non ritiene opportuno investire risorse pubbliche per l’indispensabile sistemazione dell’unico campo sportivo comunale esistente sul territorio di San Felice del Benaco, si aprono una serie di inquietanti interrogativi a cui chiediamo formalmente venga data una puntuale e precisa risposta, ovvero:

  1. esiste una strategia e quindi una progettualità che riguarda le strutture sportive e la pratica sportiva? Quali i reali obiettivi dopo oltre 5 anni di immobile ed indifferente amministrazione?
  2. Come si giustifica la cancellazione del primo stralcio di lavori di Via delle Gere dall’ultima previsione di bilancio approvata per la realizzazione del fantomatico e poco condiviso centro sportivo?
  3. Quale il destino dell’area di Portese sulla quale insiste l’unico campo sportivo comunale esistente sul territorio di San Felice del Benaco?

Intanto, mentre grazie all’immobilismo totale dell’Amministrazione Rosa noi rimaniamo fermi al palo, gli altri sono stati molto più furbi di noi.

Meditiamo gente, meditiamo …

BS24_001-630

 


Il nostro comunicato completo

Alcune considerazioni in merito alla risposta dell’Amministrazione comunale conseguente alla nostra lettera al Sindaco relativa alla segnalazione del l’apertura dei termini per la presentazione delle domande di contributo a fondo perduto per la riqualificazione degli impianti sportivi

La lettera inviata dai Consiglieri del Gruppo di minoranza “Idee in Comune”, nello spirito collaborativo che contraddistingue il nostro agire politico, segnalava tempestivamente l’apertura dei termini per la presentazione delle domande di contributo a fondo perduto per la riqualificazione degli impianti sportivi di proprietà pubblica così come da bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia – Serie ordinaria n. 31 di Martedì 29 Luglio 2014.

La nostra segnalazione è rimasta sostanzialmente inascoltata ed all’interno delle tempistiche previste dal bando non è stato sviluppato e quindi presentato nessun progetto per accedere al suddetto finanziamento. La risposta ricevuta a bando ormai scaduto rispediva al mittente la proposta dicendo nel che “gli interventi (…) sono relativi a spogliatoi e tribune pre-esistenti e non ai campi da gioco. Pertanto la riqualificazione del campo di Portese, che voi sollecitate, non può essere effettuata sulle tribune, che non esistono, mentre per quanto riguarda gli spogliatoi, questa amministrazione non ritiene opportuno, in questo momento, investire risorse pubbliche.”

Il merito della risposta dimostra inequivocabilmente che ci si è limitati con sufficienza alla sola lettura della nostra lettera, senza approfondire come invece suggerito i termini del bando pubblicati compiutamente sul BURL. Infatti la maggioranza ha ingenuamente confuso il termine “riqualificazione” usato nel bando con quello di “ristrutturazione”: tecnicamente la riqualificazione di un impianto sportivo scoperto esistente passa sì attraverso il miglioramento di ciò che già è stato realizzato ma anche dalla nuova dotazione di strutture funzionali (spogliatoi , tribune o quant’altro).

L’Amministrazione ha poi proceduto con un tentativo di “riqualificazione acustica” della palestra comunale, altro intervento rientrante appieno nelle categorie finanziabili a fondo perduto nel medesimo bando in misura del 50% sul totale di spesa, ma per il fatto di non aver presentato il progetto alla Regione ha prodotto un inutile e sconveniente spreco di denaro pubblico.

Per quanto concerne infine l’affermazione sopra riportata, secondo la quale l’Amministrazione capeggiata dal Sindaco Paolo Rosa non ritiene opportuno investire risorse pubbliche per l’indispensabile sistemazione dell’unico campo sportivo comunale esistente sul territorio di San Felice del Benaco, si aprono una serie di inquietanti interrogativi a cui chiediamo formalmente venga data una puntuale e precisa risposta, ovvero:

  1. esiste una strategia e quindi una progettualità che riguarda le strutture sportive e la pratica sportiva? Quali i reali obiettivi dopo oltre 5 anni di immobile ed indifferente amministrazione?
  2. Come si giustifica la cancellazione del primo stralcio di lavori di Via delle Gere dall’ultima previsio-ne di bilancio approvata per la realizzazione del fantomatico e poco condiviso centro sportivo?
  3. Quale il destino dell’area di Portese sulla quale insiste l’unico campo sportivo comunale esistente sul territorio di San Felice del Benaco?

Scarica il nostro comunicato completo (pdf)


 

La risposta dell’Amministrazione Comununale

In relazione alla Vs. lettera in oggetto, relativa al bando della Regione Lombardia per contributi in conto capitale a fondo perduto per la riqualificazione degli impianti sportivi di proprietà pubblica, comunichiamo che, come specificato dal bando stesso e come voi stessi ricordate, gli interventi finanziabili, in misura del 50% sul totale di spesa, sono relativi a spogliatoi e tribune pre-esistenti e non ai campi da gioco.
Pertanto la riqualificazione del campo di Portese, che voi sollecitate, non può essere effettuata sulle tribune, che non esistono, mentre per quanto riguarda gli spogliatoi, questa amministrazione non ritiene opportuno, in questo momento, investire risorse pubbliche.
(…)

IIC_Prot26-2014-RispostaAmministrazioneletterasport

 


Leggi anche:

Riqualifichiamo il campo sportivo di Portese con contributi regionali? (24 ottobre 2014)

Rispondi