Se vuoi un’AMMINISTRAZIONE RESPONSABILE E DI BUON SENSO che:
Copertina programma

  • renda il MUNICIPIO TRASPARENTE come una “casa di vetro” con una informazione costante;
  • stimoli la PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI consultandoli sulle decisioni più importanti;
  • sia dalla tua parte quando chiedi garanzie e informazioni sulla QUALITÀ DELL’ACQUA che bevi;
  • RINUNCI ALLE GRANDI OPERE inutili e costose che pagheremmo svendendo prezioso territorio ed indebitandoci con le banche;
  • LIMITI AL MASSIMO IL CONSUMO DEL TERRITORIO e della sua bellezza indispensabili per la qualità della nostra vita e per il turismo;
  • promuova LEGALITÀ, EQUITÀ E SOLIDARIETÀ;
  • stimoli il RILANCIO ECONOMICO e nuove OPPORTUNITÀ DI LAVORO.

Il nostro Programma (pdf)


Simone BocchioNoi della Lista Civica “IDEE IN COMUNE” abbiamo un progetto coinvolgente e coraggioso che ha come obiettivo la qualità della vita della nostra Comunità.
Un progetto organico di buon senso e che fa riferimento a noi cittadini, che presuppone la partecipazione di tutti ed una visione d’insieme in cui vi sia una logica comune tra Turismo, Politiche Sociali, Pubblica Istruzione, Cultura, Stili di Vita, Commercio, Urbanistica, Agricoltura, Lavori Pubblici e Bilancio!

Il turismo è la risorsa fondamentale per garantire la sopravvivenza delle peculiarità del territorio e garantisce una prospettiva economica importantissima per abitanti ed attività.

In questo senso le iniziative e le manifestazioni inerenti la cultura saranno mirate e coerenti ed estese su tutto l’arco dell’anno coinvolgendo le varie associazioni; dovranno comunicare l’unicità di questo luogo, l’importanza dei legami tradizionali tra la popolazione, la sua storia ed il territorio, la coesione della Comunità, la felicità di vivere a San Felice.

Trasparenza, informazione e partecipazione sono concetti imprescindibili che non devono rimanere “parole al vento” ma devono corrispondere ad azioni concrete e tangibili: per esempio rendendo sempre disponibile ed aggiornato il bilancio economico comunale, consultando i cittadini quando ci sono da prendere le decisioni più importanti, oppure vigilando e tenendoci sempre aggiornati sulla qualità dell’acqua che arriva nelle nostre case!

Dicevamo di noi: vogliamo creare progressivamente nel tempo un ambiente dove in generale si stimoli e valorizzi il potenziale dei giovani; dove l’istruzione trasmetta i nostri valori e la nostra cultura ai ragazzi, una educazione civica, che li aiuti concretamente ad affrontare la propria vita in modo consapevole e da protagonisti in una società già oggi multilingue e fortemente informatizzata; dove si promuova lo sviluppo della cultura dell’attività fisica e sportiva per tutte le fasce di età e per tutti i livelli di pratica, con nuove strutture ed offerte di servizi anche sovracomunali; dove ci sia solidarietà tra le generazioni per i cittadini e le famiglie in difficoltà economica e bisognosi di un alloggio, oppure di una sistemazione assistita come nel caso di alcuni anziani; dove sia garantita la legalità e ci si occupi della sicurezza dei cittadini con sistemi di sorveglianza efficienti ed una maggior presenza della polizia locale; dove si promuovano azioni sensibili al rispetto dell’ambiente potenziando la raccolta differenziata, consumando meno energia e quella poca producendola da fonti rinnovabili a cominciare dagli edifici pubblici.

Salvaguardando il territorio dal consumo di ulteriore suolo agricolo, incentiviamo la sua manutenzione e messa a reddito facendo sì che dei prodotti della terra e del lago ne usufruiscano direttamente i cittadini, nonché i nostri commercianti ed i ristoratori facendo cultura enogastronomica proponendo anche i nostri piatti tipici.

Saremo così finalmente impegnati ad occuparci del patrimonio edilizio esistente, incentivando il recupero degli edifici vuoti e fatiscenti nei centri storici di San Felice e Portese, riqualificando ed ampliando le abitazioni nelle aree di edificazione più recente, ripopolando e densificando.

No a grandi opere quindi, non necessarie e troppo costose, ma un più responsabile e logico implemento e miglioramento della qualità dei servizi pubblici esistenti mettendoli magari in collegamento tra loro, creando di fatto un sistema unico, ricco ed articolato.

Tutto questo porterà al rilancio delle attività esistenti e creerà nuove opportunità per chi oggi è senza lavoro in particolare nei settori dell’artigianato, dell’edilizia, dell’agricoltura, del commercio e del turismo.

Questo è quindi il progetto di “IDEE IN COMUNE”, teso a ripristinare un costante dialogo tra Amministrazione e cittadini: concreto perché basato su una visione chiara della nostra realtà e della direzione in cui si vuole andare, realizzabile perché sfrutta ed organizza le risorse di cui già disponiamo ed in cui tutti siamo protagonisti.

Che dìset?! Nóter ghe credòm e som sicür che chésta l’è la strada bùna e se te pénset cosé anche te, alùra nòmega ensèma!

Simone Bocchio
Candidato Sindaco