Poca attenzione a scuola e asilo nido

Il 10 gennaio è stata pubblicata sul Giornale di Brescia una lettera al direttore del nostro consigliere Simone Zuin sulla poca attenzione a scuola e asilo nido da parte dell’Amministrazione.

Poca attenzione a scuola e asilo nido

Asilo-Letteraaldirettore-210Ho avuto modo di leggere l’articolo comparso sul Giornale di sabato 3 gennaio, dal titolo «San Felice, servizi sociali, il comune investe un quarto del bilancio», e mi permetto di presentarle alcune mie osservazioni. Non entro nel merito dei servizi offerti agli anziani ed ai disabili, temi sui quali ci sarebbe molto da dire e per i quali mi limito, in questa sede, a ricordare che in realtà stiamo assistendo a «bilanci fotocopia», in quanto non è stato messo in campo molto di più di quanto già proposto in passato (comprese amministrazioni precedenti a questa). Quindi un maggior sforzo andrebbe fatto attuando, ad esempio, una ricognizione delle reali necessità e dei reali diritti, per poter così estendere alcuni servizi a quei concittadini oggi esclusi. Un’azione sicuramente impopolare ma segno di grande capacità di governo, caratteristica che ritengo manchi all’Amministrazione Rosa.
Mi preme però fare alcune osservazioni sulla «grande attenzione verso la famiglia», che il sindaco vanta.
ll decantato asilo Gulliver nell’anno scolastico corrente 2014/015, ha seriamente rischiato la chiusura, per pro-blemi di ordine economico (dicono), legati anche alla scarsa presenza di bambini (dicono). Solo la tenacia dei genitori e – ci sia concesso – l’interessa-mento dei consiglieri di minoranza, ha fatto cambiare strada all’Amministrazione, che già a luglio decretava una probabilissima, quanto ovvia (per loro) chiusura.
Ma anche se per quest’anno 2014/2015, il servizio è fornito, nulla è cambiato nelle condizioni che avevano portato a pensarne la chiusura. Per il momento è stata riconfermata la stessa cooperativa per la gestione educativa ed amministrativa. Ciò che più mi preoccupa è che non si vede un minimo progetto per gli anni a venire, non è stata messa in campo alcuna strategia volta ad incrementare le presenze (e le possibilità ci sono tutte!) ed eventualmente ad abbassare i costi.
Non si vede al momento alcuna seria volontà di confermare e rinforzare un servizio importante qual è l’asilo nido. Per quanto riguarda il «sostegno alla formazione dei nostri giovani» anche su questo punto sarebbe bene capire cosa si intende: la scuola è il luogo di formazione, di cultura, di crescita, di costruzione o ricostruzione della comunità, per questo va seguita e progettata o riprogettata ogni volta che si renda necessario, ed ora sarebbe necessario. Io come genitore non vedo, purtroppo, nessuno sforzo in tal senso, ho riscontrato tanta buona volontà da parte di insegnanti e genitori, ma ben poca voglia di dialogo e confronto da parte dell’Amministrazione.

Simone Zuin
Consigliere Comunale
San Felice del Benaco


L’11 gennaio una analoga lettera di Simone Zuin su spesa sociale e sostenibilità è stata ripresa anche dal BresciaOggi.

sostenibilita-letteraaldirettore

Rispondi