No agli aumenti del Cred

Apprendiamo con preoccupazione del previsto aumento del 20% dei costi del Centro Ricreativo Estivo Diurno (CRED) a carico delle famiglie. Un incremento dei costi che pesa sulle famiglie con bambini, già fortemente colpite dalla congiuntura economica generale.
Ci stupisce come l’Amministrazione del Sindaco Paolo Rosa non sia riuscita a reperire le risorse necessaria per assorbire questo aumento. Stiamo parlando di cifre irrisorie per il Comune, secondo i nostri calcoli con i dati a nostra diposizione circa 5 mila euro, ma importanti per i cittadini che hanno la necessità oggettiva di usufruire di questo servizio.
Auspichiamo che l’Amministrazione Comunale riveda le sue previsioni e intenda trovare, lavorando sulle pieghe del bilancio, le risorse finanziare necessarie per evitare questo nuovo aggravio a carico delle famiglie di San Felice del Benaco.

Rispondi