Idee in Comune per lo sport

background

Il nostro Gruppo Consiliare ha incontrato l’Amministrazione per sottoporre una serie di proposte legate allo sviluppo dell’offerta sportiva sul territorio Comunale.

Questo incontro è stato anticipato da un’assemblea pubblica che ha permesso di raccogliere, nel perfetto stile partecipativo che ci contraddistingue, le istanze provenienti dalla Polisportiva di San Felice d/B., dagli atleti e dai cittadini fruitori e non delle infrastrutture  sportive.

L’incontro, che ha potuto contare su una importante partecipazione di pubblico, è stato introdotto dal Capogruppo Simone Bocchio che ha presentato una breve cronistoria per ripercorre i punti salienti della vicenda legata al polo sportivo di via delle Gere (idea di fatto abbandonata dalla maggioranza) ed una sintetica analisi dello stato di fatto dell’offerta e delle strutture sportive esistenti sul nostro territorio.

Il dibattito si è fatto subito vivace ed interessante. Molti sono stati i contributi, sia da parte di cittadini portatori d’interesse che da cittadini semplicemente sportivi, così come sono molti gli elementi che accomunano i diversi interventi.

Appare chiara l’esigenza, forte, di un polo sportivo, la palestra come fulcro che dovrebbe allargarsi e svilupparsi con percorsi e strutture, negli spazi circostanti attualmente denominati parco delle Paludi.

Viene messo in risalto l’esigenza di un ulteriore spazio chiuso di dimensioni più ridotte della palestra, dove poter tenere corsi specifici (ulteriori 200 /250 Mq), ma anche assemblee, incontri, tornei, sede della Polisportiva  ed una zona bar, per avere in tal modo uno spazio completo di aggregazione, il punto di ritrovo della comunità sportiva e non.

Il progetto delle Paludi dovrebbe essere riconvertito in parco con strutture sportive: campo per pallacanestro, pallavolo, pista per atletica.

In quest’ottica di revisione del progetto si potrà anche inserire lo sgambatoio per i cani già sollecitato in passato dal nostro Gruppo Consiliare.

Altro elemento comune a tutti gli interventi, la necessità di riqualificare il campo da calcio di Portese con la ristrutturazione degli spogliatoi, il rifacimento del manto erboso e la messa in sicurezza di tutta l’area. Anche in questo caso si auspica la presenza di un bar o piccolo edificio di tipo ricreativo che funga da polo di aggregazione ma pure da presidio permanente della struttura.

Un interessante intervento riguarda l’utilizzo delle nostre piste ciclabili, che potrebbero essere attrezzate per fare sport, i percorsi vita,( già visti in tante altre realtà),e  con la realizzazione del collegamento della pista ciclabile con il porto di San Felice e Manerba

E’ messa in evidenza la peculiarità del nostro territorio, ricco di spiagge e quindi di luoghi adatti per fare sport acquatici. Si propone di creare ex novo o riqualificare la zona del porto di Portese, partendo dall’ esistente circolo nautico, apportando migliorie strutturali ed ampliando l’offerta sportiva.

Emergono tante proposte su attività sportive non presenti sul territorio e nemmeno nelle zone limitrofe, come richiamo anche per utenti diversi dai residenti, e turisti ( arrampicata, rugby, skate park…)

Tutte queste istanze, raccolte tra i cittadini e associazioni presenti, confermano la nostra idea di sport – in quanto in perfetta linea con il nostro programma elettorale –  sono state rese organiche e presentate nell’incontro di giovedì 14 gennaio, avuto con il consigliere con delega allo sport, Magagnini Pierangelo ed il presidente del Consiglio Comunale Rosina Giovanni.

Abbiamo quindi presentato questo programma che riteniamo immediatamente attuabile:

  1. Immediata realizzazione del progetto (cantierabile) di recupero del campo di Portese che preveda il rifacimento del manto erboso (con erba sintetica), rifacimento degli spogliatori, messa in sicurezza dell’insieme della struttura. Valutazione della possibilità di realizzare un punto ristoro nella parte posteriore dell’attuale stabile. Abbiamo poi segnalato, con successiva email, la possibilità di accedere a stanziamenti a fondo perduto disponibili grazie ad un bando regionale la cui apertura è prevista per febbraio
  2. Immediato adeguamento del progetto del parco alle Paludi al fine di poter prevedere l’ampliamento della palestra con un locale di almeno 200/250 mq a cui si dovranno aggiungere un locale adibito a punto ristoro/bar e alcuni locali tecnici (magazzini/depositi/sede polisportiva). Abbiamo evidenziato la necessità di rivedere l’attuale progetto del parco in quanto dai progetti del primo lotto già in corso, risulta evidente la mancanza degli spazi necessari così come dei parcheggi che vengono quasi azzerati. Si è sottolineato anche l’importanza della riqualificazione della palestra per permettere un sensibile risparmio energetico
  3. Ridefinizione dell’intera area delle Paludi al fine di destinarla a polo sportivo definendo tipologie di infrastrutture necessarie. Anche questo tipo di intervento può godere di futuri finanziamenti pubblici. Nell’ottica della rivalutazione del progetto il nostro Gruppo Consiliare ritiene coerente l’inserimento di uno sgambatoio per cani così come già proposto in passato.
  4. Riqualificazione della pista ciclopedonale Cisano – Porto San Felice trasformandola, per quanto possibile, in percorso vita
  5. Attivazione delle procedure necessarie per realizzare una struttura sportiva a lago che passi anche attraverso una riqualificazione del porto di Portese
  6. Attivazione di uno studio complessivo e dettagliato sulla domanda e sull’offerta sportiva al fine di valutare quali tipologie di infrastrutture e di offerta il Comune debba mettere in campo.

Per ovvi motivi i punti presentati non sono riportati per importanza o per priorità. Abbiamo tuttavia sottolineato più volte la necessità dell’urgenza dell’attuazione, per ovvi motivi, dei primi due punti.

In conclusione ci preme ringraziare il Consigliere Magagnini che, primo nella sua maggioranza, ha dimostrato di voler ascoltare, seriamente e collaborativamente, le nostre proposte. A lui abbiamo assicurato il nostro appoggio in caso deciderà di far suoi i nostri suggerimenti.

Rispondi