Cosa fare in caso di calamità naturale?

Durante il Consiglio Comunale del 17 ottobre è stato approvato, anche con i voti dei consiglieri di Idee in Comune, il nuovo piano per le emergenze. In questo periodo il pensiero non può che andare a quanto successo con il terremoto in centro Italia. Proprio per questo avevamo chiesto di accelerare il più possibile quanto si doveva ancora fare perché il nostro comune fosse pronto in caso di calamità. Avevamo chiesto la stesura di un cronoprogramma che specificasse quali fossero le infrastrutture da sistemare e quali informazioni dovessero essere date alla cittadinanza, ovviamente con tempi certi di attuazione. Avevamo poi chiesto un primo incontro pubblico per informare i cittadini sul comportamento da tenere in caso si presentasse una calamità naturale. Del cronoprogramma nessuna notizia. Si è però tenuta l’incontro. Un incontro mal pubblicizzato, e per questo ha visto la partecipazione di pochissimi cittadini. Anche i contenuti ci hanno deluso. Riproponiamo qui di seguito un articolo del Gardaweek con la nostra posizione. Speriamo che il Sindaco Rosa sostituisca il classico calendario (o la solita brochure) promozionale distribuito alle famiglie del territorio, con un piccolo manuale che spieghi a tutti noi quali sono i comportamenti da tenere in caso di calamità naturale.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Rispondi