Cani in spiaggia? «Servono strutture che ora mancano»


Deiezioni cani a San FeliceDopo le polemiche dei giorni scorsi a San Felice sulla questione delle deiezioni canine sulle spiagge, ecco la risposta del consigliere Simone Zuin, ripresa dal Bresciaoggi:

SAN FELICE. La minoranza attacca il sindaco

Cani in spiaggia? «Servono strutture che ora mancano»

«Il sindaco Paolo Rosa, prima di scaricare le colpe su altri, farebbe bene a valutare il proprio operato». Tiene a banco a San Felice la questione delle deiezioni canine sulle spiagge e non si placa la polemica: il consigliere di minoranza Simone Zuin attacca il sindaco con un pizzico di ironia.

«Negli ultimi giorni si parla di San Felice – spiega – Non certo per le sue indiscusse qualità, ma per le cacche dei cani. Il problema è l’amministrazione comunale che in passato si è vantata d’aver dato vita a spiagge “dog friendly” senza che lo fossero veramente». Il riferimento è a Portese: «Una spiaggia non è idonea solo perché ci metti un cartello, lo diventa quando realizzi le necessarie infrastrutture e adeguati servizi. Questo a San Felice non è accaduto».

Secondo Zuin «le ordinanze vanno rispettate, ma le strutture sono state create davvero? Non è questo il modo corretto di amministrare. Prima si realizzano idonee infrastrutture, poi si puniscono i trasgressori. Senza un apposito luogo di ritrovo per cani e padroni, il problema prima o poi sarebbe dovuto scoppiare. E’ quello che è successo». (A.GAT.)

(Bresciaoggi 12 settembre 2014)


Leggi anche sul blog di Simone Zuin:
Sulle cacche dei cani

Rispondi