“Belvedere” di Portese: 70.000 euro per un’area senza accesso

Purtroppo i nostri timori relativi  al “belvedere” di Portese sono stati confermati: il Comune ha speso oltre 70.000 euro, finanziati con mutuo, per acquistare un’area senza accesso.

Abbiamo più volte manifestato le nostre preoccupazioni relativamente alla gestione del “belvedere” di Portese.
Sono molte le segnalazioni che abbiamo ricevuto dai cittadini relativamente alla presenza di ratti in quell’area abbandonata.
Nello spirito di servizio che caratterizza il nostro operare, ad inizio ottobre abbiamo inviato al Comune una interpellanza chiedendo alcuni chiarimenti che ci permettessero di capire quali fossero le intenzioni che l’Amministrazione aveva in merito alla manutenzione dell’area.

Nell’interpellanza abbiamo chiesto:

  • in che tempi si intendesse agire per ripristinare l’area in modo da eliminare anche il problema dei ratti;
  • se esiste un piano annuale di manutenzione di quell’area;
  • quali fossero i tempi certi, e relativi costi, per effettuare un intervento complessivo di riqualificazione affinché l’area identificata fosse effettivamente fruibile dalla cittadinanza.

Abbiamo quindi chiesto di smentire le voci relative all’impossibilità, da parte del Comune, di accedere all’area identificata.

La risposta giunta dal Sindaco è alquanto imbarazzante. Leggendola (la riportiamo qui sotto) è chiaro che volutamente non risponde ai quesiti. Ripulendola dell’inutile politichese risulta che:

  • non è previsto di ripristinare l’area;
  • non esiste un piano annuale di manutenzione di quell’area;
  • non esistono tempi e costi certi per effettuare l’intervento complessivo di riqualificazione.

La cosa più grave, che mostra tutta la superficialità del sindaco Rosa nella gestione della cosa pubblica, è che la comunità sta pagando un cospicuo mutuo per un’area che non ha accesso. Ai mezzi e agli operai del comune non è infatti possibile accedere all’area.

Auspichiamo che il Sindaco Rosa in futuro sia più accorto e lo invitiamo ad ascoltare di più le opposizioni. Se queste fossero state ascoltate il nostro Comune non si troverebbe in questa assurda situazione.

Seguiremo con attenzione lo sviluppo di questo progetto è informeremo con precisione sui costi definitivi e reali di quest’opera che poteva trovare esiti migliori senza particolari oneri finanziari a carico dei cittadini.

La risposta del Sindaco ai nostri quesiti:

Facendo seguito alla richiesta in oggetto con la presente si comunica che per l’area in loc. Portese, essendo parte di un antico brolo storico è stato già predisposto un progetto stralcio e avviata la procedura per l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni paesaggistica e monumentale per l’apertura di un nuovo accesso su via S. Giovanni.
Sono attualmente in corso approfondite valutazioni per la miglior sistemazione e valorizzazione dell’area belvedere, nell’ottica del delicato inserimento paesaggistico in un quadro storico di pregio, che troverà attuazione in una programmazione cronologica di sostenibilità di bilancio nonchè ottimale fruibilità.
Ringraziando per la segnalazione porgo distinti saluti.

Scarica il nostro comunicato stampa (pdf)

Rispondi